muscoli_coscia - Francesco Grazzina fisioterapia a Gorizia

Vai ai contenuti

Menu principale:

esercizi fisioterapia > esercizi arti inferiori

Muscoli della coscia:
Il femore è rivestito completamente da muscoli quasi tutti
biarticolari che originano sull’anca e si inseriscono sulla tibia o sul perone. Essi dunque esercitano la loro funzione sia sull’articolazione dell’anca che su quella del ginocchio.
Sono avvolti in superficie da una fascia comune fascia lata
Sono distinti:
Muscoli anteriori: sartorio ( più superficiale) e quadricipite femorale
Innervazione: nervo femorale del plesso lombare
Muscoli mediali: adduttori, gracile e pettineo
Innervazione: plesso lombare e sacrale
Muscoli posteriori: bicipite, semimembranoso, semitendinoso
Innervazione: nervo ischiatico.

I mm. della coscia sono distinti in 3 gruppi:
mm. anteriori: il sartorio che nasce dalla spina iliaca a.s. e termina sulla faccia mediale del condilo tibiale, ed il m. quadricipite femorale che origina con quattro tendini distinti dalla spina iliaca a.i., dall’acetabolo, dal gr. trocantere e dalla linea aspra e termina nel tendine rotuleo inglobando la rotula stessa;
I mm. mediali: gli adduttori, lungo breve e grande che nascono dall’ischio e dal pube e si inseriscono alla linea aspra del femore – il m.gracile teso tra il pube e la faccia mediale del condilo tibiale – il m. pettineo disposto  tra pube e femore.
- il m. otturatore est. tra foro otturato est. e collo anatomico del femore
I mm. posteriori:  sorgono in comune dalla tuberosità ischiatica e raggiungono la gamba della quale sono flessori; Il m. bicipite  si inserisce al capitello della fibula, il m. semitendinoso alla parte superiore della diafisi tibiale ed il semimembranoso al condilo mediale della tibia.

mm. gracile sartorio e semitendinoso formano una particolare struttura: la zampa d’oca
I mm. della coscia sono rivestiti dalla fascia lata che si ispessisce lateralmente mentre superiormente passa anteriormente al triangolo dello Scarpa. Esso è delimitato:
In alto:dal leg. Inguinale
Lateralmente: m. sartorio
Medialmente: m adduttore lungo
Nel triangolo femorale o dello Scarpa si possono individuare:
Il senso latero mediale:
n. femorale, a. femorale e V. femorale

Muscoli mediali
Sono distinti in quattro piani:
Primo piano:  mm. pettineo, adduttore lungo e gracile
Secondo piano: m. adduttore breve
Terzo piano: m. grande adduttore
Quarto piano: m. otturatore esterno
Innervazione: m. pettineo: n.femorale, gli altri muscoli : n. otturatorio ( plesso lombare) . Il gr. adduttore riceve fibre anche dal n. ischiatico (plesso sacrale)

I muscoli mediali,adduttori, nascono dall’ ischio e dal pube e si inseriscono sulla linea aspra del femore, il m. gracile è teso tra il pube e la faccia mediale della tibia, mentre il m. pettineo, piatto, è disposto tra pube e femore. L’otturatore  esterno è disposto tra il foro otturato esternamente e il collo anatomico  femorale

Muscoli posteriori
Mm. Semimembranoso, semitendinoso e bicipite femorale
Innervazione: nervo ischiatico (plesso sacrale)

I m. posteriori originano in comune dalla tuberosità ischiatica e raggiungono la gamba della quale sono flessori;

Il m. bicipite femorale si inserisce al capitello della fibula, il m. semitendinoso alla parte superiore del corpo della tibia, il  m.semimembranoso alla faccia posteriore  del condilo mediale della tibia.


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu