rinforzo_quadricipite_in_eccentrico - Francesco Grazzina fisioterapia a Gorizia

Vai ai contenuti

Menu principale:

esercizi fisioterapia > esercizi arti inferiori

TENDINOPATIE, ESERCIZI ECCENTRICI QUADRICIPITE

Le tendinopatie sono un problema che coinvolge solitamente atleti che praticano sport anche a livello amatoriale A volte, viene usato anche il termine "tendinosi" o "tendinite" anche se esistono comunque differenze significative tra questi termini:

Tendinopatia: generica condizione clinica in cui è coinvolto il tendine (o le parti immediatamente adiacenti) che si presenta a seguito di un abuso di carico o di altre condizioni.
Tendinosi: processo degenerativo che coinvolge il tendine.
Tendinite: processo infiammatorio al peritenonio, cioè la parte che riveste il tendine.

La causa principale è l'eccessivo stress meccanico sulle strutture tendinee che può verificarsi sia sullo sportivo sia sul sedentario che magari ha appena iniziato un'attività fisica senza le adeguate precauzioni o senza un programma personalizzato che tenga conto anche di fattori come il sovrapperso.

Esercizi eccentrici: diversi studi hanno dimostrato l'efficacia dell'esercizio eccentrico megli ancora se abbinato ad altre terapie. In particolar modo in tendinopatie nella porzione mediana (meno in quella inserzionale) [2]. Gli effetti sono: progressiva riduzione del dolore (alla palpazione e durante l'attività), miglioramento della flessibilità, della forza di salto e decremento del volume tendineo.

 

Non solo infiammazione:
Classicamente, il dolore da tendinopatia è stata attribuita a processi infiammatori, ma la sola infiammazione non riesce a spiegare la permanenza del dolore anche dopo lunghi periodi di tempo. La combinazione cause meccaniche e biochimiche ha preso sempre piu' forza. Interruzioni microscopiche del temdinea con danno meccanicoal collagene potrebbe teoricamente spiegare il meccanismo del dolore, ma le osservazioni cliniche e chirurgiche sfidare questo punto di vista . Il modello biochimico spiega come molti irritanti chimici e neurotrasmettitori possono generare dolore nella tendinopatia. Alte concentrazioni del neurotrasmettitore glutammato sono stati trovati in pazienti con tendinopatia d'Achille . I tendini in questi pazienti non hanno mostrato segni di infiammazione, come indicato dalle normali livelli di prostaglandina E2. Sostanza P e condroitina solfato possono anche essere coinvolti nella produzione del dolore nellla tendinopatia.


Khan KM, Cook JL, Maffulli N, Kannus P. Where is the pain coming from in tendinopathy? It may be biochemical, not only structural, in origin. Br J Sports Med 2000;34:81-3.
FREE Full Text

Alfredson H, Thorsen K, Lorentzon R. In situ microdialysis in tendon tissue: high levels of glutamate, but not prostaglandin E2 in chronic Achilles tendon pain. Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc 1999;7:378-81.
Fahlstrom M, Jonsson P, Lorentzon R, Alfredson H. Chronic Achilles tendon pain treated with eccentric calf-muscle training. Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc. 2003 Sep;11(5):327-33. Epub 2003 Aug 26.
Gehlsen GM, Ganion LR, Helfst R. Fibroblast responses to variation in soft tissue mobilization pressure. Med Sci Sports Exerc. 1999 Apr;31(4):531-5.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu